Alessandra Carosi – Fab.it

“Fab it” è una Ricerca che indaga come le istanze di democratizzazione tecno-sociale stiano rendendo possibile l’affermarsi del paradigma della Fabbricazione Digitale Avanzata.
Il contesto della Digital Fabrication è un panorama in divenire, si parla di un’innovazione sistemica che tocca aspetti legati al mercato, all’evoluzione tecnologica e ai meccanismi che caratterizzano le relazioni sociali. L’evoluzione dei processi produttivi e distributivi, l’emergere del crowdsourcing e l’affermarsi della mass customization stanno cambiando la definizione tradizionale di sistema produttivo, il ruolo di consumatori e designers. Trattandosi di un movimento giovane, frammentato e in via di definizione, lo sforzo teorico è stato quello di circoscrivere e strutturare il fenomeno stesso. La Ricerca consiste nella comprensione dei trend sociali, economici e tecnici coinvolti, nell’identificazione di una linea di lettura critica del fenomeno capace di restituirne la complessità ed infine, la progettazione di un metastrumento abilitante. La mole di conoscenza è stata analizzata e rielaborata al fine di restituirla sotto forma di metastrumento strategico da porre nelle mani di un utente finale non esperto del fenomeno. La portata rivoluzionaria della Fabbricazione Digitale risiede nella capacità di trasformare potenzialmente chiunque in innovatore, perciò il metastrumento si propone come mezzo facilitatore della creatività distribuita. Consiste in un portale web che racchiude un modello di applicazione della teoria nella pratica artefattuale avvalendosi di conoscenze teoriche ed esempi strutturati.
Così come la figura del designer si sposta verso un abilitatore di processi, il metastrumento abilita gli individui a creare ciò che desiderano facilitando il loro percorso di comprensione e realizzazione.


Alessandra Carosi

RICERCO LA BELLEZZA SCAVANDO NEI FRAMMENTI DI VITA VISSUTA. OGNI GIORNO MI TROVO AD INTERROGARMI SULLA NATURA DELL’UMANITÀ E SULLA SUA ESSENZA. QUESTO TIPO DI SENSIBILITÀ MI FA SENTIRE LA NECESSITÀ DI VENIRE PERMEATA COSTANTEMENTE DA STIMOLI DI VARIA NATURA. CREDO CHE L’OSSERVAZIONE PRIMA E L’ELABORAZIONE POI SIANO L’ESSENZA DELLA CREAZIONE ARTISTICA. PER QUESTO MI IMPEGNO NEL MANTENERMI RICETTIVA E METTENDOMI IN GIOCO IN PRIMA PERSONA. AMO VIAGGIARE, VENIRE A CONTATTO CON CULTURE DIFFERENTI, CONOSCERE E RAPPORTARMI CON IL MONDO CHE MI CIRCONDA. AMO IL TEATRO, L’ARTE E LA FOTOGRAFIA. NELLA MIA CITTÀ NATALE HO FREQUENTATO UN CORSO BIENNALE DI TEATRO BASATO SULLA PEDAGOGIA DI J. LECOQ CHE HO APPROFONDITO A MILANO PRESSO IL TEATRO ARSENALE SOTTO LA GUIDA DI KUNIAKI IDA. PORTO AVANTI PICCOLI PROGETTI A CARATTERE PERSONALE ISPIRATI DALLA VOLONTÀ DI CATTURARE L’ESSENZA DI UNA SENSAZIONE TENTANDO POI DI TRASMETTERNE LA FORZA CHE QUELL’ATTIMO PORTA CON SE’ ATTRAVERSO LA POTENZA DI UNO SCATTO.

FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Progetti speciali

Ultime news

I progetti vincitori di ADAD 2015 esposti al Civica Project del MART

Come preannunciato, il bookshop del Civica Project  (Galleria del MART di Rovereto con sede a Trento) ospiterà nei prossimi mesi i lavori ...→

I progetti di #ADAD2015 in vendita online su Buru Buru

Siamo lieti di annunciare che i progetti vincitori della sezione Under 35 di A Designer A Day 2015 sono finalmente acquistabili online su ...→

#ADAD2015: cosa è successo e cosa succederà

Con la conclusione della Design Week è terminata anche la prima fase di A Designer A Day 2015. Ringraziamo tutti i visitatori che dal ...→

Archivio