Greta Lazzarotto _ MOK_lace

La moka come simbolo d’italianità: oggetto radicato nella quotidianità degli italiani, irrinunciabile anche all’estero o per sentirsi a casa; un prodotto d’eccellenza del design italiano, che ha rivoluzionato il modo di fare il caffè ed è entrato in tutte le nostre case. Ciò motiva la scelta di farne un gioiello, conferendo un’estetica contemporanea a un oggetto che fu una grande innovazione italiana e divenuto ormai tradizione.
In un’ottica più ampia il progetto prevede di realizzare il gioiello sfruttando l’alluminio ricavato da vecchie moke, per rimanere fedeli al concept, dare nuova vita a oggetti che hanno esaurito la loro funzione originaria e conferire un valore sentimentale al gioiello, non prodotto asettico ma con una storia alle spalle.
Il gioiello è producibile in maniera autonoma.

____

Padovana, 26 anni, ho studiato design industriale per la moda al Politecnico di Milano e in seguito ho frequentato un corso di specializzazione in design del gioiello sempre presso il Politecnico.
Attualmente lavoro come assistente di una set designer.

FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Progetti speciali

Ultime news

I progetti vincitori di ADAD 2015 esposti al Civica Project del MART

Come preannunciato, il bookshop del Civica Project  (Galleria del MART di Rovereto con sede a Trento) ospiterà nei prossimi mesi i lavori ...→

I progetti di #ADAD2015 in vendita online su Buru Buru

Siamo lieti di annunciare che i progetti vincitori della sezione Under 35 di A Designer A Day 2015 sono finalmente acquistabili online su ...→

#ADAD2015: cosa è successo e cosa succederà

Con la conclusione della Design Week è terminata anche la prima fase di A Designer A Day 2015. Ringraziamo tutti i visitatori che dal ...→

Archivio