TALL Design Lab

Trentino: cinque+una occasioni di design, tra ricerca e produzione.


Un design “civile”, di servizio, militante e utile, ma anche occasione concreta di sperimentazione di nuovi modelli didattici, nell’incontro positivo tra ricerca, teoria e sperimentazione, università-aziende.
Da questi presupposti, all’interno delle attività del Laboratorio/Osservatorio TALL (Trentino Alto Adige Advanced Land-scape design Lab, coordinato dal prof. Architetto Pino Scaglione, presso
la Facoltà di Ingegneria/edile Architettura di Trento) è partita una nuova stagione di sperimentazione che vede attivi docenti, allievi, progettisti e aziende trentine. Una stagione positiva all’insegna del disegno di prototipi di edifici in legno, di oggetti ecosostenibili, di manufatti sperimentali con materiali e tecniche avanzate, con un marchio “green&tech” capace di definire una via trentina verso una nuova estetica della sostenibilità.

Nascono dal percorso “indoor/outdoor green design”, per spingere in avanti la sperimentazione, “cinque pezzi non facili” perché molto diversi tra loro e con un grado di elevata complessità:

  • 1. Il nuovo tavolo “doloMITICO”, in Corian e legno alpino: un tavolo pensato per un nuovo concetto di spazio di lavoro, tecnologico, dinamico ma vicino alle forme naturali, disegnato da TALL e realizzato dalle aziende trentine Bonvecchio e Pult;
  • 2. Sempre da queste nuove linee di ricerca scaturisce il design per gli originali prototipi delle nuove eco barriere antirumore per la A22, richiamando il profilo delle montagne e delle cime dolomitiche, si fondono con il paesaggio,ma usano sistemi fotovoltaici e materiali riciclabili, nel contesto della autostrada A22 del futuro, ripensata come futuro “eco boulevard” tra le Alpi.
  • 3. Università degli Studi di Trento/ufficio tecnico, progetto di padiglione temporaneo per la biblioteca (progetto degli architetti di Weber&Winterle e Ufficio Tecnico università) con tecnologia in legno XLAM;
  • 4. Due prototipi di padiglioni in legno trentino che, sfruttando tradizione e innovazione e la nuova tecnologia del pannello “Sofie”, trasformano un tecnologico “sandwich” di listelli in affascinante oggetto di design: uno spazio per la ricerca e il design e la biblioteca temporanea, entrambi per la facoltà di ingegneria.
  • 5. Non poteva mancare una eccellenza del design del design trentino, TALL ospita infatti il nuovo Masterplan di “Manifattura domani” – design Kengo Kuma, Ratti e Nicolino, Gutierrez/Arup – la nascente Green Factory del Trentino-Alto Adige, nello spazio riconfigurato della ex Manifattura tabacchi di Rovereto.
  • +1. Infine, sempre tra ricerca e produzione, è possibile sfogliare, vedere, toccare, apprezzare il design visivo-tattile di libri e riviste della casa editrice LIStLab –Trento/Barcellona- originali volumi-oggetto internazionali, che spaziano tra architettura, design, paesaggio, città.

Allestimento: coordinamento, Prof. Arch. Pino Scaglione/ TALL, Weber&Winterle (tutors), sviluppo del concept: allievi ing/arch: Sabina Maccabelli, Michele Reich, Tulia Provenzani, Paolo Callegari, Riccardo Giacomelli, Roberto Fontana, Debora Bosco, Mauro Carlino.

Download:
» DEA+FuoriTtrentino – TALL
» Immagini in alta definizione