Residenza per una Residenza_piano strategico per l’Opificio delle Idee

Residenza per una Residenza_piano strategico per l’Opificio delle Idee

Riccardo Berrone e il collettivo Aut per Raffaelli Contract

Un’analisi strategica e un piano di comunicazione per l’Opificio delle Idee, sfruttando le nuove tecnologie.

Raffaelli Contract | L’azienda, forte di un’esperienza decennale nel settore dei rivestimenti interni ed esterni, realizza divisorie fisse e mobili, facciate ventilate, brise soleil e complementi architettonici, finalizzati al recupero funzionale ed energetico degli edifici e al miglioramento del comfort termoacustico.
Raffaelli Contract impiega tecniche e materiali innovativi, operando all’insegna di eco-sostenibilità, semplicità costruttiva e durabilità.

Nel 2009 l’azienda crea Opificio delle Idee: una piattaforma creativa al servizio di altre aziende che condividano interesse per la cultura, l’arte e lo spettacolo, intese come strumento di comunicazione più interessante rispetto all’advertising tradizionale. Opificio delle Idee vuole essere luogo d’incontro e contatto diretto tra aziende, artisti e progettisti, creando una community all’interno della quale si sviluppino occasioni di collaborazione e nuove possibilità di businness.

www.raffaellicontract.com


AUT | Il collettivo nasce a Venezia nel 2009, lavora nel campo del design spaziando dalla comunicazione visiva alla progettazione di oggetti. Indipendentemente dai lavori su commissione svolge una propria attività di ricerca. AUT lavora per Salviati, Brown Gallery, Odin Teatret, Centro Di.

www.98800.org


Clicca sull'immagine per ingrandire

Residenza per una Residenza_piano strategico per l’Opificio delle Idee | Il progetto è stato lanciato dal 20 Febbraio al 20 Aprile 2012. Durante questo periodo di “residenza zero” è stata disegnata l’identità visiva dell’ Opificio delle Idee, attivato un blog dedicato (http://opificiodelleidee.tumblr.com), delineati gli spazi comuni e definito un format che Opificio delle Idee potrà proporre successivamente tra i propri servizi: un programma di residenze che abbia come caratteristiche distintive la stretta relazione e collaborazione tra artisti, architetti o designer con realtà aziendali interessate alla creazione di collegamenti virtuosi tra discipline differenti. Al progetto hanno collaborato i Brave New Alps e Chiara Onida.

« Torna ai progetti della 3° edizione