RMirror_rivelatore domestico di gas Radon

RMirror_rivelatore domestico di gas Radon

Tommaso Ceschi per Rsens srl

Un nuovo contenitore di design per un rilevatore di gas Radon già realizzato.

Clicca sull'immagine per ingrandire

RSens | L’azienda si occupa della progettazione, produzione e vendita di sensori innovativi per la misura del gas Radon: un gas invisibile, cancerogeno, seconda causa di tumore al polmone dopo il fumo. RSens è il primo spin-off congiunto tra l’Università di Modena e Reggio Emilia e l’Università di Trento e nasce da un progetto di ricerca frutto della collaborazione scientifica tra i due atenei. L’impresa si è costituita nel gennaio 2011 e, nonostante la giovane età, ha già ottenuto diversi premi e riconoscimenti a livello regionale e nazionale a prova della qualità della ricerca alla base dei propri prodotti e dell’alto valore sociale ed ambientale dell’idea imprenditoriale. L’elevato background di competenze e la rete di partnership tecnologiche attive a livello nazionale hanno consentito ad RSens di sviluppare un dispositivo innovativo unico sia per prestazioni che per flessibilità di utilizzo.

www.rsens.it


Tommaso Ceschi | Si laurea in Product Design al Politecnico di Milano nel 2004. Ha lavorato/collaborato con vari studi di design e scuole. Dopo l’esperienza di ricercatore presso lo IUAV di Venezia, ha iniziato la sua attività di freelancer, lavorando per vari clienti come United Pets e Martini spa. “Mi piace disegnare una forma per qualche motivo e non semplicemente perché è bella, prendere spunto con un po’ di ironia da quello che mi circonda, nuovo o vecchio che sia, osservare il mondo. Amo le forme morbide, ma con un po’ di spigoli, gli oggetti semplici e puliti, i prodotti tecnologici con un aspetto un po’ retrò; colori preferiti: bianco e nero su tutti, poi il ciano, il verde, il rosso e l’arancione”.

tceschi.wordpress.com


Clicca sull'immagine per ingrandire

RMirror_rivelatore domestico di gas Radon | Al progetto di ridefinizione formale del prodotto esistente, si è aggiunto lo studio e la messa a punto di una nuova interfaccia, che potesse rendere maggiormente intuitiva la comunicazione tra prodotto e utente, e il prodotto stesso più adatto ad un uso domestico.
Al progetto della nuova interfaccia si è affiancato quindi lo sviluppo di una nuova proposta formale.
Rispetto il modello originario, la soluzione “RMirror” implica un ridisegno sia della fascia centrale che del top del prodotto, accompagnato da un cambio di colore e da nuove finiture superficiali. Il risultato è un modello di alta gamma, dall’identità scultorea, assimilabile quasi ad un pezzo d’arte, ma al tempo stesso perfettamente in sintonia con il contesto domestico, con il quale, grazie alla superficie “specchiante”, tende quasi a mimetizzarsi.

» Render del prodotto

» Articolo su Promote Design

« Torna ai progetti della 3° edizione