Design Directory Italia

Committente/Referente
Triennale di Milano

Contratto/Convenzione
Convenzione con Triennale di Milano

Responsabile
Venanzio Arquilla
Giuliano Simonelli

Partecipanti
Venanzio Arquilla
Antonella Castelli
Davide Genco
Marco Sammicheli

Pubblicazioni
“Changing the change: DESIGN DIRECTORY [ITALIA] A strategic web-tool for the Italian design system ” Umberto Allemandi & C. – Turin, ISBN 88-422-1670.4, July 2008.

“Re-public: re-imagining democracy: Design Directory – Shared platform: how to represent and recognize the “new” Italian Design System”, Athens, July 2008.

“Design Connexity: DESIGN DIRECTORY: creating networks among the design community” Gray’s School of Art, Aberdeen, Scotland, 2009; ISBN 978-1-901085-97-6


La Design Directory

Design Directory Italia è un progetto sviluppato dalla DESIGN STRATEGY UNIT del Dipartimento INDACO e promosso da Triennale di Milano. E’ una ricerca e uno strumento online per mappare e mostrare il sistema del design italiano, cioè le eccellenze del nostro territorio nel campo del design: l’universo delle professioni riconducibili al design, le imprese e le loro rappresentanze associative, il sistema della formazione, le istituzioni culturali, i centri di ricerca, le fiere e i luoghi di visibilità dei prodotti, il mondo dell’editoria di design.

Con la versione online, la Design Directory diventa uno strumento a disposizione di tutti e a vantaggio di tutti, mirante a stabilire un dialogo continuo con i vari attori, producendo di volta in volta approfondimenti conoscitivi su singoli aspetti della realtà del nostro sistema, ma anche specifici momenti di condivisione delle attività e dei progetti in atto tra i vari attori del sistema.

Per la costruzione del primo campione di soggetti, vista la difficoltà di reperimento e codifica delle informazione, la ricerca ha definito un metodo e dei criteri per il riconoscimento e la selezione degli attori facenti parte il sistema del design. Criteri validi e validanti il sistema. In assenza di specifiche ricerche e di riferimenti ad ordini, si è proceduto alla definizione dei numeri dei sistemi su un duplice livello, da una parte si è tentato di individuare la parte “emersa” (fonti riconosciute) e dall’altra la parte “sommersa” (fonti riconoscibili) del sistema design. Inoltre, attraverso lo strumento online, il sistema design può essere costantemente monitorato, studiato e implementato per coglierne gli aspetti di mutamento, le trasformazioni in atto, endogene ed esogene, gli elementi di rinnovata vitalità e quelli di impoverimento.
La Design Directory diventa un atto fondativo di rappresentanza del sistema, un censimento delle professionalità coinvolte che è ben rappresentato da questo claim: “contarsi per contare”.

La scelta del web come territorio dove costruire e condividere questi dati è stata voluta e approvata dal fatto che oggi è un valido strumento per condividere e mettere in relazione questo tipo di informazioni. Quindi questo è stato lo strumento principe da cui si è partiti per intraprendere le azioni di sensibilizzazioni tra gli attori. La decisione di rappresentare il sistema tramite la rete ha permesso di sforare i confini culturali e territoriali e rendere accessibile a tutti il sistema.

Per la costruzione della Design Directory online è stato utilizzando l’approccio “web 2.0″ per stimolare la creazione di social network, la partecipazione di tutti gli attori e la co-creazione di contenuti. Questo metodo di lavoro dovrebbe rendere esplicito il processo di creazione di valore che può eventualmente essere condiviso dai diversi partecipanti.

Questo modello, quindi, vuole avere una duplice valenza, da una parte aggregatore di attori per renderli riconoscibili e dialoganti e dall’altra diventare un esempio replicabile in altre situazioni e territori sia a livello locale, sia a livello globale.

Sito web design directory Lombardia
www.designfocus.it/directory

Sito web design directory Italia
www.designdirectory.it

Leave a Reply

*