Il kit 3Throw ha lo scopo di rendere più accessibile il tiro libero a soggetti affetti da DSA che soffrono di disprassia (in particolare difficoltà gestuali nel separare ed utilizzare adeguatamente le dita delle mani) e problemi nella coordinazione oculo-manuale. Tuttavia può essere utile anche per bambini normotipici che vogliono approcciarsi al basket.

Per aiutare queste persone abbiamo pensato a un sistema prodotto costituito da guanto, pallone e canestro. Questi strumenti hanno la funzione di insegnamento di uno dei fondamenti principali del basket e la nostra proposta è di impostare l’apprendimento in 5 step: nei primi l’esercizio del tiro libero è facilitato, successivamente il livello di difficoltà cresce fino a diventare un esercizio con gli strumenti standard della pallacanestro.

Il canestro presenta diversi elementi per facilitare il tiro: innanzitutto l’altezza è comodamente regolabile, grazie ad una maniglia, da 1.75 m fino a quella regolamentare di 3,05 m. Il tabellone è diviso in 3 parti e le due estremità si possono inclinare di 30°. La circonferenza del canestro può essere allargata al bisogno, con la possibilità di inserire un anello che facilita il tiro. Sotto al canestro è posta una base speciale con un corridoio di forma concava inclinato verso il tiratore che restituisce il pallone dopo il tiro. Inoltre Arduino, collegato a sensori ad ultrasuoni che rilevano il passaggio della palla all’interno del canestro, può essere associato ad un segnapunti elettronico che aggiorna automaticamente il punteggio. Il tabellone può essere venduto separatamente dalla palina di supporto ed è pensato per essere venduto in due versioni: una professionale e una più economica. Dati i problemi che gli asperger hanno con i colori il canestro è prodotto in diverse varianti. Il luogo di utilizzo deve essere dedicato al basket (campo, palestra, giardino).

Il guanto è da applicare sulla mano che tira a canestro. È progettato per impedire la flessione in avanti delle dita durante il tiro, grazie a degli anelli rigidi, in modo da evitare degli effetti indesiderati che possano disturbare la traiettoria del tiro nel momento in cui la mano rilascia il pallone. La presenza di un cuscinetto sul palmo del guanto impedisce il contatto tra il palmo della mano e il pallone, così da avere una corretta posizione dell’arto durante il tiro, mentre il laccio di velcro sul polso permette di regolare la chiusura. I materiali utilizzati sono poliestere e pelle PU rispettivamente per trattenere il sudore e rendere il prodotto più accattivante. È disponibile in diverse misure sia per destrorsi che per mancini.

Sul pallone da minibasket (misura 5) sono raffigurate due impronte delle mani che indicano approssimativamente dove e come posizionarle per eseguire correttamente il gesto tecnico. Anche il pallone è disponibile sia per destrosi che per mancini.

CANESTRO_poster

GUANTO+PALLONE_poster

Guarda il nostro video! 

Commenta questo post