Aprile è il mese dedicato dalle Nazioni Unite alla consapevolezza sull’autismo. Ecco raccolte in un post una serie di applicazioni pensate per bambini autistici o che possono essere utilmente usate con bambini affetti da sindrome autistica.

Social Stories Creator and Library for Preschool, Autism and Special Needs: Un’app che consent di creare e condividere storie e racconti, calendari visivi e nemo. I bambini con bisogni speciali richiedono particolare attenzione per lo sviluppo di competenze sociali. L’app mette a disposizione elementi visivi che possono veicolare contenuti e istruzioni utili ai bambini, con la possibilità aggiuntiva di integrare testi (in qualunque lingua) e registrare la propria voce.

Immaginario: app italiana che supporta e aiuta la relazione con bambini autistici o con difficoltà nella comunicazione verbale legate a ritardo cognitivo. Pubblicata da Finger Talks, offre a genitori, educatori e terapisti strumenti per l’interazione attraverso la comunicazione per immagini, secondo la logica della CAA – Comunicazione Aumentativa Alternativa.

Niki Talk: nasce da un’idea di Alessandro La Rocca, padre di una bambina autistica, in collaborazione con una terapista specializzata in CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa) e tecnologie assistive per aiutare tutti i bambini con bisogni comunicativi complessi.

Niki Agenda: mediante pittogrammi, si crea una rappresentazione figurata dei giorni della settimana e delle attività che in essa si svolgono. Ideale per le persone che hanno difficoltà comunicative e problemi di comportamento, si presta ad un utilizzo diretto o mediato da parenti ed educatori.

Niki Words: Niki Words insegna ai bambini a familiarizzare con l’alfabeto, il suono delle lettere ed oltre 350 parole. Nella sezione “Gioca con le parole” il bambino trascina le lettere per comporre le parole raffigurate, che appartengono a 18 categorie. L’app utilizza i disegni della library “Les pictogrammes” pensata per bambini con bisogni speciali.

IoParlo: un programma di comunicazione assistita, pensato per soggetti autistici (bambini e adulti) non verbali. Realizzato in collaborazione con Genitori e Autismo Onlus, è completamente gratuito e può risultare utile anche in caso di persone con disturbi della comunicazione.

Time In : permette di rappresentare il tempo che passa, senza richiedere di saper leggere l’ora. L’app consente di dare un senso al trascorrere del tempo anche a bambini e persone che hanno difficoltà a comprendere la nozione astratta di tempo, attraverso l’uso di timer virtuali personalizzabili con l’aggiunta di immagini, animazioni e forme differenti di rappresentazione.

Tu come stai?: Si rivolge a bambini tra i 3 e i 6 anni e si occupa di intelligenza emotiva, offre un tema interessante e originale nel panorama del digitale per i più piccoli. Intende infatti, attraverso il gioco, stimolare la loro empatia e la loro capacità di interagire con gli altri, riconoscendo le diverse emozioni. Progettata pensando anche a persone affette da Disturbi dello Spettro Autistico, l’app invita i bambini a comporre dei visi con espressioni differenti, corrispondenti a 12 emozioni e stati d’animo diversi: rabbia, amore, felicità, timidezza, paura…

 

http://www.emergenzautismo.org/content/view/952/54/

https://www.mamamo.it/news/le-app-per-bambini-autistici-affetti-da-autismo/

 

Commenta questo post