Introduzione

“Armadillo” Calming Desk Barrier è stata ideata per aiutare i bambini ASD durante lo svolgimento delle attività didattiche in ambito scolastico. L’obiettivo di questo progetto è di offrire ai bambini ASD la possibilità di avere il proprio meccanismo di difesa contro gli stimoli sensoriali visivi e uditivi che risultano eccessivi, in modo tale da rendere la loro postazione di lavoro un luogo sicuro e accogliente.

Motivazione

Uno studio del “Journal of Architectural and Planning Research” ha identificato dei trigger sensoriali e visivi comuni che hanno un impatto negativo sul comportamento dei soggetti ASD. Questa ricerca si basa sulla relazione tra la progettazione di ambienti di apprendimento costruiti e il comportamento degli studenti. I principali trigger riguardano i cambiamenti visivi nell’ambiente, lo spazio indefinito, le fonti di luce e le fonti di rumore. Mantenere l’aula ordinata e ridurre gli stimoli in movimento sono due fattori che riducono i problemi comportamentali.

Il prodotto, come suggerito dal nome, prende ispirazione dal piccolo mammifero corrazzato, famoso per la sua particolare tecnica difensiva. La sua corazza gli permette di chiudersi fino a formare una sfera rigida che protegge le parti vulnerabili del suo corpo.calma

Il prodotto (PDF informativo)

In base alla necessità e secondo la propria personale percezione, il bambino sarà in grado di alzare la sua “Armadillo” Calming Desk Barrier, studiata per essere comoda, facile ed immediata nell’utilizzo. Quest’ultima è formata da cinque pannelli fonoassorbenti e isolanti realizzati in fibra di poliestere ecologico, materiale ricavato dal riciclo di plastiche Pet. La barriera può essere regolata e alzata fino a cinque diverse altezze in base alle esigenze e alle situazioni di necessità. I colori dei pannelli sono tenui  in modo tale da non essere invasivi e fastidiosi per il bambino e sono personalizzabili all’acquisto. Il supporto è in alluminio e si aggancia al banco tramite dei magneti. Questo prodotto è adattabile ai banchi già predisposti nelle aule scolastiche con misure standard.

Commenta questo post