L’autismo e i metodi di apprendimento (Gruppo 9)

Di 27 Settembre 2017Conoscere l'autismo

La modalità di apprendimento è un concetto che descrive i metodi con i quali le persone raccolgono informazione nell’ambiente circostante.
Generalmente le persone imparano guardando, ascoltando o toccando gli oggetti (visual, auditory e kinestetic thinker, detto anche ‘hands-on’ learning).

La stragrande maggioranza delle persone “comuni”, apprende con due o tre modalità di studio e riescono a differenziare con quale metodo sia più efficace imparare date certe circostanze.

Secondo una ricerca condotta da Stephen M. Edelson, le persone affette da spettro autistico si affidano maggiormente ad uno solo dei tre metodi. Si può notare infatti, ad esempio, che se una persona impara guardando le figure su un libro o la televisione (con o senza i suoni), c’è una probabilità molto alta che ragioni per immagini; se a uno piace ascoltare musica, parlare con le persone, ragionerà per ascolto; altrimenti è una persona con un’intelligenza corporeo-cinestetica.

Temple Grandin, una professoressa dell’Università di Chicago e una delle più famose personalità affette da ASD, ci fornisce molti suggerimenti per facilitare l’apprendimento delle persone autistiche soprattutto per i visual thinkers che sono i più numerosi di tutta la popolazione mondiale.

______________________________
Links:
https://www.autism.com/understanding_learning
https://www.autismspeaks.org/sites/default/files/sctk_supporting_learning.pdf
https://www.iidc.indiana.edu/pages/Teaching-Tips-for-Children-and-Adults-with-Autism

Commenta questo post