Andare in bicicletta è uno dei passatempi più divertenti: ti permettere di raggiungere posti lontani in tempi abbastanza brevi, di immergerti nella natura, di sfogare le energie, di rimanere in forma ed è anche ecologica.

Non per tutti, però, è possibile imparare a gestire un mezzo come la bicicletta, che impegna molto il senso dell’equilibrio e la coordinazione. Infatti questi requisiti mettono in difficoltà chi è affetto da autismo. Finché si tratta di bambini sotto una certa età il problema si risolve con un seggiolino attaccato alla bicicletta del genitore, ma non sempre questo permette di interagire pienamente con il bambino, soprattutto se questo seggiolino è posto dietro al genitore che pedala. Il bambino potrebbe spaventarsi, cercare di scappare, oppure risultare escluso dall’esperienza, il vento potrebbe impedire una comunicazione verbale efficace.

Per questo la onlus “Oltre il Labirinto” ha dato il via al progetto Hugbike: si tratta di un tandem particolare, che pone il soggetto autistico tra il manubrio e il genitore, dandogli la possibilità di pedalare e di reggersi al manubrio. Quest’ultimo si estende poi ai fianchi del soggetto, che di ritrova appunto abbracciato dal manubrio e dal vero conducente.
Questo rende possibile, per la persona autistica, la partecipazione attiva all’esperienza. Può essere così controllata a vista dal genitore, che potrà parlargli, tranquillizzarlo se necessario, e coinvolgerlo direttamente.
Inoltre permette l’utilizzo anche a soggetti autistici più grandi, cosa che risulta impossibile con i normali seggiolini.

Le biciclette sono disegnate dal progettista Gianni Trentin e costruite da una bottega artigianale di Padova, che riceve il materiale semilavorato assemblato da ragazzi autistici. Questo progetto sostiene inoltre un altro sogno: i ricavati infatti confluiscono in beneficenza per finanziare il “Villaggio Godega 4 Autism”, che prende il nome dal paese in provincia di Treviso dove prenderà vita. Il villaggio comprenderà una struttura lavorativa, terapeutica e residenziale per soggetti autistici e famiglie. Purtroppo il progetto è per ora soltanto nella fase di raccolta fondi.

Articolo di “Oltre il Labirinto” : Oltre il Labirinto: onlus
GoFoundMe di Hugbike : GoFoundMe: Hugbike

Commenta questo post