Il computer rappresenta uno degli strumenti maggiormente utilizzati al giorno d’oggi.
Ma come si approcciano le persone autistiche a questa tecnologia?

Secondo la Dott.ssa Alice Scalabrini, autrice del seguente articolo, l’uso del computer può facilitare i ragazzi con ASD nell’apprendimento di diverse discipline, sia per ragazzi portatori di difficoltà che per tutto il contesto classe.
L’utilizzo delle nuove tecnologie riesce a rafforzare la motivazione e l’interesse dei ragazzi, avvicinandosi al loro linguaggio ed al loro funzionamento cognitivo, riesce a facilitare i processi di attenzione e concentrazione, fornendo feedback costanti e stabili, rafforzando una positiva coscienza di sé e permettendo ai bambini di percepirsi come soggetti che hanno potenzialità e risorse.

I vantaggi dell’utilizzo del computer sono numerosi, ma bisogna comunque ricordarsi che si tratta di un strumento che va gestito con cautela, per evitare di alimentare ulteriormente la naturale rigidità comportamentale, infatti è necessario disporre di software flessibile e personalizzabili organizzando tutta l’attività di apprendimento, mediante programmi specifici.

 

Fonte:

http://www.leonardoausili.com/approfondimenti/lutilizzo-del-computer-nei-disturbi-dello-spettro-autistico

 

Bibliografia:
-Vio, Maschietto, De Meo (2000), Intervento cognitivo nei disturbi artistici e di Asperger, Edizioni Erickson.
-Linee guida per l’autismo, edito società italiana di neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza.

 

Commenta questo post