La Lego è un’azienda nota internazionalmente per i suoi mattoncini colorati assemblabili, in cui qualsiasi bambino riconoscerebbe un po’ della sua infanzia. La popolarità di questi giocattoli è data dal fatto che i bambini, oltre a dar sfogo alla propria creatività, riescono a svolgere anche costruzioni complesse grazie a dei semplici movimenti ripetitivi.

L’Università di Cambridge ha effettuato un studio su una terapia basata sull’utilizzo dei Lego dedicata ai bambini con autismo e sindrome di Asperger.

I risultati ottenuti sono stati la conferma di un netto miglioramento, soprattutto nelle abilità sociali: la comunicazione verbale e non verbale, attenzione congiunta, messa a fuoco sul compito, condivisione e alternanza di turno, collaborazione e problem-solving.

 

La terapia è caratterizzata da un lavoro di gruppo per il quale la stanza è organizzata come se fosse un cantiere in cui ognuno svolge un ruolo preciso. Le mansioni principali sono quelle dell’ingegnere, del costruttore, del fornitore e del direttore. In sostegno dei bambini, e per evitare che si sviluppino emozioni troppo intense, dovrebbero esserci delle figure specializzate a mantenere la situazione sotto controllo.

 

Bibliografia:

https://www.portale-autismo.it/lego-i-mattoncini-colorati-utili-nellasd/

Commenta questo post