Spesso si crede che una persona autistica non possa compiere alcun tipo di lavoro, ma al contrario un’attività lavorativa può migliorare le qualità motorie, di organizzazione e di socializzazione del soggetto.

DIESIS è un’associazione nata nel 2010 grazie all’idea della Fondazione ENAIP di Milano di affiancare ragazzi con autismo a medio e alto funzionamento al mondo del lavoro.

Grazie a questa iniziativa viene sperimentato un nuovo tipo di didattica, che vede i ragazzi inseriti in un’unica classe in cui si possano valorizzare al meglio le loro abilità.

Tra queste, vengono sviluppate non solo le capacità di fare azioni in modo autonomo, ma si lavora anche sulla socializzazione, sullo stare insieme e sul collaborare, qualità importanti nel mondo del lavoro come nella vita di tutti i giorni.

Un’importante iniziativa a cui partecipa l’associazione DIESIS è il progetto BookBox.

BookBox è un progetto che si ripropone di realizzare in diverse città italiane una piccola biblioteca nelle sale d’attesa di luoghi frequentati.

L’idea è nata grazie all’associazione Autismo Firenze Onlus in collaborazione con l’Asl 10 di Firenze, ma si è poi esteso in molte altre città italiane.

In queste biblioteche i ragazzi autistici si dedicano alla cura, all’aggiornamento periodico e alla distribuzione di libri e riviste.

Come funziona BookBox:

I libri vengono raccolti tramite donazioni, soprattutto da case editrici. In alcune città però, sono presenti una serie di contenitori dedicati alla raccolta dei libri in cui chiunque può lasciare la sua donazione.

Una volta raccolti i libri, tramite l’aiuto di un educatore esperto, i ragazzi si occupano di catalogarli e all’archiviarli.

Nelle sale d’attesa che hanno richiesto di ospitare un BookBox, vieni quindi posizionata una piccola libreria, che verrà continuamente aggiornata.

BookBox offre a ragazzi autistici la possibilità di misurarsi con un’esperienza lavorativa garantendo al tempo stesso un servizio al territorio d’appartenenza.

L’inserimento in un contesto lavorativo per una ragazzo autistico rappresenta una meta importante non solo per lui, ma anche per la sua famiglia e per la società.

fonte 1: https://www.bookbox.it/

fonte 2: https://associazionediesis.org

Commenta questo post