Empatizzare con i bambini autistici è il primo passo per avvicinarsi a loro. Uno dei processi mediante il quale è possibile farlo è il “Pairing”, ovvero un percorso durante l’attività “rieducativa” del bambino autistico, in cui l’educatore cerca di creare una relazione con lo stesso facendo attività insieme, aiutandolo in questo modo anche a relazionarsi con gli altri.
Il delicato processo deve diventare un’attività piacevole per il bambino poiché, i giochi proposti per quanto sempre nuovi, devono essere in parallelo con i suoi interessi.
Tutto l’insieme di giochi, attività ed esercizi devono far sì che il bambino sia motivato all’insegnamento perché è felice di farlo, in questo modo il bambino assocerà la terapia a qualcosa di bello e positivo, e lo aiuterà a sentirsi meno diverso.

Fonte:

https://www.portale-autismo.it/pairing-chiariamoci-le-idee/

Commenta questo post