FreeHandly - Il tuo viaggio a portata di mano - Co.Meta

FreeHandly – Il tuo viaggio a portata di mano

Di 20 gennaio 2020Concept finali 8

Definire FreeHandly non è facile. Potremmo dire che è una maniglia personale e portatile, oppure che è un portatessere ma, più in generale, possiamo dire che è qualcosa che permette a Marco di affrontare i viaggi sui mezzi pubblici in modo più sicuro e sereno. Ecco, FreeHandly è tutto questo.

FreeHandly è pensato per essere un dispositivo parassita dello smartphone di Marco, di cui può sfruttare ogni funzionalità e tecnologia utile alla nostra causa, grazie ad una semplice connessione Bluetooth. In particolare il GPS per la posizione, la connessione ad internet per ottenere in tempo reale i dati della ATM o di qualsiasi altra azienda di trasporti in Italia e la linea telefonica per le chiamate di emergenza. Il Bluetooth è sempre acceso, e se la connessione con lo smartphone viene a mancare, automaticamente sul display di FreeHandly appare una schermata di avviso e viene emesso un impulso di vibrazione. La forma e le dimensioni lo rendono facilmente trasportabile perché sono circa quelle di un portatessere e infatti una tessera c’è, quella della ATM, che viene inserita in un’apposita fessura sul retro. Questo aspetto è fondamentale perché il primo passo per far sì che FreeHandly sia efficace è che Marco non se la scordi a casa. Se Marco vuole salire in metro deve per forza avere la tessera e se ha la tessera allora ha anche FreeHandly.

Ma come funziona davvero? Cosa stimola Marco a stare attento alle fermate per scendere al momento giusto?

Semplice: grazie alle tecnologie descritte sopra e ad un’app che permette di programmare i percorsi, FreeHandly è in grado di capire esattamente a che punto si trovi Marco del suo tragitto e a comunicarglielo. Questo avviene sia grazie alle informazioni riportate sul display, sia attraverso delle vibrazioni che vengono emesse ogni volta che si arriva ad una fermata. In questo modo Marco sa sempre dove si trova e quanto manca all’arrivo in modo che si possa preparare per tempo e scendere al momento giusto! Per incrementare il suo livello di attenzione sul percorso abbiamo inoltre pensato di inserire un’interazione: quando Marco preme il tasto verde in corrispondenza di una fermata accumula 10 punti, se si scorda o se preme al momento sbagliato non succede nulla ma, semplicemente, non accumula punti. Al termine del viaggio, in base al numero di punti ottenuti, Silvia (la tutor) o i familiari decideranno se dare a Marco un piccolo premio oppure no. FreeHandly è pensato per rassicurare non solo Marco ma anche tutor e famiglia. Per questo se Marco dovesse accidentalmente fuoriuscire dal percorso prestabilito, il GPS lo rileverà e verrà inviata una notifica sui loro cellulari. Pensiamo che la personalizzazione dell’oggetto sia davvero importante ed è per questo che abbiamo pensato la fascia ed il corpo principale come due pezzi distinti. Questo permette di pensare ad un’ampia gamma di colori e di materiali per assecondare i gusti di tutti. Il nostro obiettivo è quello di far percepire a Marco che FreeHandly non sia solo un ammasso di sensori, pixel e vibrazioni ma un compagno di viaggio ed una linea di continuità nella sua giornata. Insomma, un amico.

Il video: https://youtu.be/pn6XfC_GGjA

Commenta questo post