La ‘deep touch pressure’ è una forma di input sensoriale tattile che aiuta le persone con autismo ad approcciare meglio allo stress e al sovraccarico sensoriale. Questo input viene spesso fornito attraverso una presa salda, abbracci e carezze decise. La pressione applicata al busto aiuta, soprattutto ai bambini, a mantenere regolare il sistema sensoriale per alleviare l’ansia, ridurre i comportamenti indesiderati e aiutare ad aumentare la concentrazione per completare le attività quotidiane.

 

Gli individui con autismo possono sperimentare un sovraccarico sensoriale. Ciò è in parte causato dal fatto che hanno difficoltà ad inibire o filtrare informazioni sensoriali non essenziali come il rumore di fondo. Avere sensibilità uniche a determinati tipi di input sensoriali può creare sfide in situazioni quotidiane come la scuola, il lavoro o gli ambienti della comunità. L’esperienza del sovraccarico sensoriale può anche portare a comportamenti come lo stimming, che si presenta attraverso movimenti o dall’emissione di rumori ripetitivi ed insoliti. Questo spesso li mette in situazioni difficili.

Come funziona ‘deep touch pressure’?

La base dell’utilizzo della ‘deep touch pressure’ come modalità di terapia è l’elaborazione sensoriale, e si concentra sul miglioramento di una modulazione sensoriale. La modulazione sensoriale è un termine usato in relazione a una persona che risponde in modo eccessivo o insufficiente in risposta all’input sensoriale in modo sproporzionato rispetto all’input dato. Quando si applica una pressione profonda al corpo, il corpo passa dal far funzionare il suo sistema nervoso simpatico al suo sistema nervoso parasimpatico. Il sistema nervoso simpatico è il sistema vigile nel corpo che ci fa sentire ansiosi, stanchi e irritabili. Il sistema nervoso parasimpatico, invece, porta un senso di calma e pace alla mente ed al corpo. Se eseguita correttamente, questa terapia innesca una reazione a catena nel corpo che rilascia un senso generale di calma e pace.

Alcune persone autistiche possono rifiutare il contatto sociale. È possibile che il contatto fisico causi angoscia. Per questi ci sono altri modi di usare la pressoterapia profonda senza sopraffare i loro sensi. Invece di abbracciarli o stringerli, usare anche oggetti appesantiti è un ottimo modo. Alcuni efficaci sono;

  • coperte ponderate
  • giubbotti a pressione
  • cuscinetti appesantiti
  • pea pod (è un tipo di sedile che esercita pressione su tutto il corpo)

seduta 'pea pod'cusinetto appesantitocoperta ponderata

Ci sono molti prodotti straordinari, progettati per fornire i massimi vantaggi di ‘deep touch pressure‘. Una delle prime tecniche scientificamente valutate per l’applicazione della ‘deep touch pressure’ è stata una “macchina dell’abbraccio“. Il dottor Temple Grandin, che aspetti dello spettro autistico, ha sviluppato questo dispositivo che fornisce una pressione tattile profonda per aiutarla ad imparare a tollerare il tocco e per ridurre l’ansia ed il nervosismo.

Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per vedere come le persone autistiche con diversi problemi sensoriali rispondono alla terapia di pressione profonda, il verdetto attuale è positivo con benefici come riduzione dello stress, aumento della felicità e un significativo effetto calmante.

 

 


Fonti:

Commenta questo post