il mondo dell’autismo: TPS e apprendimento visivo

Di 25 Settembre 2018Warm-up 1

Il TPS (disturbo dell’elaborazione sensoriale) è il disturbo più noto delle persone affette da autismo che colpiscono il cervello e il modo in cui le sensazioni (vista, suono, tatto, odore, gusto e movimento) vengono vissute disturbando quei sensi. Alcuni bambini con questo disturbo si sentono bombardati da informazioni sensoriali, evitandoli con isolamento e creando una battuta d’arresto nel loro apprendimento, influenzando la loro capacità di interazione sociale (nella maggior parte dei casi), così che invece di parlare, comunicano visivamente.
Quindi le persone con autismo sono pensatori visivi e il modo per conservare le informazioni e accedervi nel cervello è attraverso le immagini. Al contrario, le persone con uno sviluppo “normale” accedono rapidamente al significato delle parole senza la necessità di avere un’immagine mentale di esse e quindi il loro linguaggio è più fluido. Comprendere la lingua e il suo uso comunicativo e sociale è una sfida per le persone con autismo.
Il suo modo di comprendere il mondo è rappresentato da fotografie installate nel suo cervello e dalle sue esperienze. Non assegnare alla tua comprensione più informazioni di quelle che può fornire una foto e, in ogni caso, qualsiasi esperienza diretta che potresti aver avuto.
Esempi: per riconoscere chi è sua madre, la bambina la associa all’immagine mentale che ha di lei e ai sentimenti che ha creato sulla base delle esperienze. Ma d’altra parte quando gli parlano di un elefante che non ha mai visto, non può associarlo senza una fotografia e probabilmente visualizzarlo con altre proporzioni.
Il ruolo dei familiari è essenziale per aiutare i bambini a esprimersi, il disegno è uno degli strumenti più utili e veloci che possiamo usare. I pittogrammi sono utili anche per questa funzione, tuttavia, consente di personalizzare i personaggi e le situazioni di disegno ed è meno restrittiva e più immediatamente ad una situazione imprevista. Trasportare in una borsa notebook con alcune matite o penne vi permetterà di spiegare visivamente a tuo figlio / figlia una situazione imbarazzante per lui / lei o semplicemente sapere quello che avete fatto durante il giorno. È un modo di comunicare sia per capire che per esprimere.

LINK IN SPAGNOLO

Autismo: el dibujo como herramienta para la comunicación

El pensamiento hiper-visual en el autismo y su influencia en la comunicación

Abordaje del trastorno sensorial en el autismo

VIDEO DI COME IL MONDO PERCEPISCE UNA PERSONA CON L’AUTISMO

Commenta questo post