iPad, un potente strumento per i bambini affetti da autismo – Gruppo 13

Di 14 Ottobre 2014Ed. 2014-2015

Quella riportata di seguito è la testimonianza della dottoressa Fardowza Nur, medico chirurgo e mamma di un bambino affetto da autismo; le sue parole consistono in un intreccio di idee e speranze sospese tra lo studio scientifico, la ricerca e l’affetto.

“Quando ha avuto la diagnosi di autismo mio figlio aveva 3 anni. Una delle prime cose che abbiamo pensato di offrirgli, oltre a una cura biomedica per i suoi problemi fisici e a una terapia comportamentale, è stato l’insegnamento per portarlo a usare precocemente il computer. Ho sempre creduto che il computer sia una risorsa essenziale per i bambini come mio figlio.”

Con il passare degli anni il computer si è rivelato molto importante per Yonis, questo è il nome del figlio di Fardowza, ma non solo per lui; infatti è stato dimostrato come i pc e in particolare gli iPad aiutino nell’apprendimento e nella didattica i bambini affetti da autismo. Infatti negli ultimi anni è cresciuto molto l’utilizzo di iPad come strumento didattico, e soprattutto esso si è rivelato utile nell’istruzione dei bambini affetti di autismo. Questo senza dubbio perché iPad è uno strumento che facilita  la comunicazione e aiuta l’apprendimento; sicuramente ciò è dovuto anche alla sua flessibilità, portabilità e aspetto sottile, che offrono alcuni vantaggi aggiuntivi rispetto al pc.  Ma la caratteristica più importante di iPad è la sua potenzialità come strumento per la comunicazione: c’è grande disponibilità di applicazioni per la comunicazione aumentativa. Molti bambini non verbali, trovando attraente questo strumento, potrebbero in breve tempo ampliare le proprie possibilità di comunicazione e tutto questo sicuramente non è poco.

Fonti e collegamenti: http://www.emergenzautismo.org/content/view/952/54/

http://itunes.apple.com/it/app/proloquo2go/id308368164?mt=8

http://ar-entertainment.net/imparare/ipad.html

Disegno fatto da Yonis con l’iPad

 

Commenta questo post