Atlante è la prima tappa del percorso del giardino Olimpo: una via di mezzo tra ambiente interno ed esterno che permette all’utente di prendere confidenza con uno spazio aperto nuovo e sconosciuto.
La struttura della casa rimanda ad Atlante, il personaggio mitologico che porta sulle spalle l’intera volta celeste, da cui prende il nome.
Il piano inferiore, infatti, è costituito esclusivamente dalle colonne portanti che sorreggono quello superiore.
Nello spazio aperto (ma comunque protetto) del piano inferiore sono collocati i giochi a molla Poseidon, mentre al piano superiore si entra in una vera e propria stanza adibita principalmente ad attività sensoriali tattili: una delle pareti laterali è completamente rivestita da materiali diversi che forniscono differenti sensazioni tattili all’utente; l’altra parete laterale è invece costituita da scaffalature geometriche in cui inserire i corrispondenti tasselli di legno. Il pavimento è costituito da tappeti che all’occorrenza possono essere piegati e diventare sedute, così da creare un ambiente accogliente in cui rilassarsi.
L’accesso ad Atlante avviene attraverso il percorrimento di una rampa (con parapetto, secondo la normativa legislativa), su cui possono transitare anche le carrozzine. Per evitare scontri potenzialmente pericolosi la rampa è dotata di due campanelli, all’inizio e alla fine di essa, da suonare per segnalare la propria presenza (ciò implica l’apprendimento del rispetto delle tempistiche degli altri utenti).Casa tavola

Commenta questo post