Il nostro concept inizia parlando di Carlo, bambino autistico che da poco si è approcciato al mondo della piscina e vorrebbe imparare a muoversi meglio in acqua, senza rinunciare a momenti di gioco e divertimento.

Paddl&Sound nasce da un vasto approfondimento del mondo della grossomotoria e del rapporto tra persone autistiche e nuoto.

E’ un galleggiante a pedali riconfigurabile che ha come obiettivo insegnare la coordinazione delle gambe mediante il ritmo musicale.

Il gioco infatti è dotato di un sistema acustico bilaterale che guida e accompagna il bambino durante tutta l’attività.

 

Il ritmo infatti, oltre a correggere un andamento dissestato, è volto anche motivarlo costantemente con suoni piacevoli e divertenti.

Il set, oltre che dalle casse bluetooth, è composto da una tavola spaziale e da un’asta di propulsione invertibile, in polietilene, e da due galleggianti in polivinilcloruro, intercambiabili tra loro a seconda della configurazione scelta.Infatti sì, non solo interviene sul ritmo sonoro ma anche sulla corretta postura mediante tre fantastiche trasformazioni, utilizzabili gradualmente per migliorare o anche nel breve tempo per un’esperienza più variegata.

 

 

Dove? Il contesto ideali in cui abbiamo calato Paddl&Sound è stato quello di un percorso di TMA (terapia multisistemica acquatica), in un rapporto 1:1 con l’istruttore della piscina che sta aprendo il bambino al mondo del nuoto con le prime attività e giochi. Il prodotto in sé è adatto a qualsiasi spazio acquatico, in corsia o meno, con un’altezza minima di 120 cm.

 

Approcciarsi gradualmente al nuoto.

 

Come? L’applicazione di Paddl&Sound serve a documentare l’andamento della pedalata, mediante dei sensori ANT+, e a trasmettere di conseguenza un ritmo tamburato al quale il bambino possa sincronizzarsi. Se il bambino seguirà l’andamento proposto sarà possibile aggiungere altri strumenti digitali al suono emesso dando l’impressione al piccolo di star suonando personalmente la musica. Qualora incappasse in difficoltà a seguirlo, quest’ultimo rallenterà adattandosi.

Perché tre modalità? Il prodotto è smontabile e ricomponibile in vari modi per accompagnare l’orizzontalizzazione. La tavoletta frontale rimane presente in tutti e tre i montaggi, ricordando un‘astronave pronta a planare sull’acqua. La forma e l’estetica infatti combinandosi con le funzionalità diventano centro dell’esperienza del piccolo richiamando l’atmosfera e le sensazioni di un’avventura spaziale da cartone animato. La scelta cromatica e di finiture vuole dare sia un senso di serena tranquillità sia di emozione energica e veloce per poter permettere un’esperienza ludica e istruttiva unica.

Spaceship flight

E’ la modalità standard, il primo approccio all’acqua. Il bambino comodamente siede sulla fascia in PVC del corpo gonfiabile a “U”, fissato alla tavoletta e combinato all’asta sottostante. Da qui l’utente può iniziare ad immergersi non completamente sbattendo serenamente le gambe in piscina grazie ai pedali guidato dalla musica. L’utilizzo dei pedali permetterà il movimento aggiungendo un aspetto più coinvolgente al riscaldamento prenatatorio. Il galleggiante è dotato di prese per le mani e l’incastro con la tavoletta ha alloggi adibiti con inserti magnetici, ciò permette il montaggio-smontaggio rapido e sicuro.

Escape from the UFO

Con l’intervento dell’istruttore è possibile smontare il galleggiante a “U” e, ruotando l’asta di 180°, montare il secondo galleggiante a forma di disco volante. Questa configurazione è stata studiata per permettere al ragazzino che si approccia al nuoto di essere veicolato anche nel nuotare a pancia in giù. Infatti i pedali adesso più lontani dalla tavoletta potranno calzare comodamente anche da sdraiati sopra di essa. L’attuare una fase intermedia tra un primo approccio e l’utilizzo diretto di una tavola, lasciando le gambe libere, può essere un ottimo modo per permettere al piccolo di comprendere i movimenti da fare per rimanere a galla, senza un intervento fisico dell’istruttore. La musica ponderata dall’algoritmo proseguirà anche in questo momento, dove il bambino avrà già familiarizzato col sistema.

Rover adventure

Smontando l’asta premendo i pulsanti di aggancio è possibile utilizzare solo la tavola con una riproduzione musicale libera. Quest’ultima fase permette l’utilizzo di una tavoletta adattiva per il bambino, comoda e sicura, che lascia molta libertà nell’uso delle gambe a posteriori dell’esercizio fatto. La tavola è curvata per favorire l’inserimento delle gambe in acqua, oltre che molto stabile grazie alle ali laterali per evitare episodi di scivolamento. Rispetto ad altre tavolette presenta delle manopole per la presa simili ai comandi di una navicella e un vetro frontale per proteggere da schizzi indesiderati.

 

 

Il prodotto è stato studiato per l’azienda Aqquatix, leader italiano nella produzione di attrezzatura motoria da piscina ma anche ricreativa. La filosofia aziendale dell’inclusività e delle pari opportunità in acqua ci ha ispirato nell’indirizzamento del gioco, oltre che la grande attenzione nell’integrare tecnologie all’avanguardia.

 

 

Paddl&Sound viene incontro alle necessità e ai disagi che può provare un bambino autistico nei suoi primi approcci all’acqua senza però rinchiuderlo in questa dimensione, l’oggetto infatti oltre ad essere piacevolmente utilizzabile anche da ragazzini neurotipici (for all) è abilitativo in un senso di futura inclusività del bimbo in un panorama natatorio di gruppo.

 

Video di presentazione di Paddl&Sound

Dai un’occhiata anche a

gruppo 04_griglia

gruppo 04_Poster

Un concept di: 

Belotti Filippo Maria, Pellegrini Riccardo, Porta Federico

2 Commenti

  • Leda Miele ha detto:

    Fantastico! Mia figlia sindrome di Rett vivrebbe in acqua. Chiedo se sia utilizzabile anche x più grandi. Lei è 1.40 ed ha, fisico da ragazzina. Grazie

    • CoMeta ha detto:

      Buongiorno Leda, grazie mille per i complimenti che faranno piacere ai nostri studenti. Il progetto che vede è stato tuttavia realizzato all’interno di un Laboratorio di Metaprogetto del Politecnico di Milano, quindi non è al momento in produzione. Confidiamo di nuovi sviluppi nei prossimi mesi, Buona giornata

Commenta questo post