Se ti abbraccio non aver paura di Fulvio Ervas è un libro che racconta la storia del lungo viaggio di un padre, Franco Antonello, e del figlio Andrea affetto da autismo attraverso il Nord America, passando per il Messico e il Guatemala lungo chilometri di deserto.

Il libro parla di “una storia vera” nella quale Ervas cerca di muoversi mettendo in risalto l’anima “rock” di Franco e, allo stesso tempo, descrivendo con precisione le circostanze difficili e la fatica che può diventare la malattia di Andrea, fornendoci una nuova e coinvolgente prospettiva verso il mondo dell’autismo.

 

 

“Se ti abbraccio non avere paura” è diventato un road movie pubblicato su YouTube nella Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, che racconta del viaggio di oltre  8000 chilometri compiuto da  Franco e Andrea, dall’Italia al deserto  del Sahara.

Padre e figlio hanno infatti ripreso la moto a distanza di 7 anni per intraprendere un nuovo viaggio  tra le strade del Marocco, costantemente seguiti dalla troupe cinematografica di Ushuaia Film nonostante le varie intemperie e le difficoltà affrontate durante il tragitto.

Il viaggio in moto costituisce la cornice del mondo complesso e talvolta sconosciuto dell’autismo raccontato dalle parole di un padre coraggioso; il messaggio infatti che la storia di Andrea e Franco vuole diffondere è che “ce la si fa”, e che anche davanti ad una disabilità quale l’autismo è posibile superare i propri limiti.

«Ho dedicato il film a “tutti quelli che non si arrendono”, perché Franco è un uomo che ha deciso di non arrendersi di fronte a nulla», dice il regista, «Prima di essere un film sull’autismo, Se ti abbraccio non aver paura è il racconto del legame profondo di un padre e un figlio. Viaggiare con Franco e Andrea è stato fonte di grandissima ispirazione, per l’immensa forza che riescono a trasmettere anche nelle situazioni più difficili da affrontare».

 

Booktrailer:

https://www.youtube.com/watch?v=zSkLDPC8VW0

Commenta questo post