Navigando nel web si possono incontrare diverse start-up finalizzate alla creazione di prodotti per persone affette da disturbo dello spettro autistico. Queste nuove realtà imprenditoriali spesso propongono al pubblico le loro idee attraverso siti di crowdfunding, cioè piattaforme online che permettono di ottenere un capitale di partenza per avviare la produzione tramite raccolta fondi.
In questo scenario si collocano due prodotti interessanti finalizzati al monitoraggio, alla prevenzione ed anche all’attenuazione di eccessivi stati di stress e/o ansia: entrambi fattori che possono manifestarsi frequentemente in individui autistici fino a condurre a vere e proprie crisi.

Il primo di questi prodotti è Reveal band: braccialetto concepito e prodotto dalla neo-nata Awake Labs.
Reveal può essere indossato sia al polso che alla caviglia. Esso, sfruttando i risultati di recenti studi che esplorano le applicazioni dei sensori indossabili, è in grado di valutare i parametri relativi a frequenza cardiaca, temperatura corporea e  livello di sudorazione: tutti elementi indicatori di un accumulo di ansia o stress che sono fattori determinanti per la manifestazione di crisi in soggetti autistici.
Reveal può essere connesso via Bluetooth ad un app per smartphone da cui è possibile controllare, in tempo reale, tutti i parametri sopra citati. Attraverso il collegamento a smartphone inoltre questo prodotto può inviare immediatamente segnali di allerta ai “caregivers” (genitori ed educatori) consentendo, nel migliore dei casi, di scongiurare simili episodi o, alternativamente, di verificare e ricostruire i fattori determinanti nella crisi.

Il secondo di questi prodotti è TouchPoint, concepito da Vicki Majo e la dottoressa Amy Serin.
TouchPoint è un dispositivo composto da due componenti indossabili (al polso, alle caviglie, sui propri indumenti, etc.). Esso si fonda sull’impiego di una nuova tecnologia brevettata: la Bi-Lateral Alternating Stimulation Tactile (BLAST). Il principio base di questa strumentazione risiede nel rilasciare diversi tipi di vibrazione che sono in grado di rilassare e di distendere i nervi: dai primi dati sperimentali si osserva infatti  una riduzione dello stress del 71% in soli 30 secondi.
L’intensità di vibrazione del prodotto può essere regolata e, a seconda di tale valore, TouchPoint può essere impiegato per: aiutare a dormire, aumentare la concentrazione o diminuire la rabbia.
Esso è particolarmente indicato per chi soffre di disturbi di deficit dell’attenzione, disturbi dello spettro autistico, sindrome di Down e Parkinson.

TouchPoint Basic

 

Reveal Band

 

Fonti:

 

 

Commenta questo post