Things, terapia ludica per lo sviluppo sensoriale

Things è un gioco terapeutico progettato dal genio di Shirin Amini e Farid Hatami, che hanno congiunto l’utilizzo della luce e una particolare terapia ludica per creare una terapia sensoriale, che aiuta a migliorare la sensorialità dei bambini affetti da autismo.

Il concept design del prodotto si incentra su un’ unità luminosa principale a led, composta da una cornice quadrilatera, con una piattaforma su cui si possono poggiare quattro cubi, con diversi materiali e trame su ogni lato. Lo scopo del gioco è prendere un cubo, metterlo nella cornice cava della lampada e interagire con le sue caratteristiche tattili e visive uniche.

Il gioco aiuta i bambini a sentirsi più a loro agio con diversi materiali ed effetti di luce a cui potrebbero essere sensibili. Quando giocano, i bambini vengono introdotti a materiali e texture differenti, toccando i vari materiali la sensibilità dei bambini cambia e iniziano a non percepire più il materiale come una stridente sensazione, ma come un elemento lenitivo che permette ai loro sensi di entrare in sintonia con se stessi. La luce è progettata in modo da lenire il soggetto, ha dei colori poco intensi, rilassanti e calmanti. Visto che molte persone affette da autismo hanno problemi a regolare le diverse saturazioni e intensità di colore e luce.

Lo scopo della terapia è favorire lo sviluppo sensoriale, aiuta a rafforzare i sensi tattili e visivi. Le capacità interpersonali e le interazioni sociali si rafforzano a loro volta.

Artesani Lorenzo

Fonti:

This Inclusive Lighting Design Helps Improve The Sensory Development of Autistic Children

“Things”, la lampada è gioco e terapia

Design for Autism: 10 of the best autism-friendly design projects

Commenta questo post