Un’app per il sociale, la tecnologia a misura d’uomo.

Di 20 Settembre 2022Ed. 2022-2023, Warm-up

Linguaggio e comunicazione

In Italia sono 500mila le famiglie in cui vi è un minore o persona affetti dal disturbo dello spettro autistico (ASD) che inizia nell’infanzia e tende a persistere nell’adolescenza e nell’età adulta. L’insieme dei disturbi comprende principalmente l’area del linguaggio e della comunicazione, quella dell’interazione sociale e degli interessi ristretti e stereotipati.

Tra i sintomi distintivi dell’autismo vi è un deficit nella comunicazione sociale, causato proprio dal mancato o ritardato sviluppo del linguaggio. La competenza comunicativa è il fattore principale che determina la possibilità di sviluppare relazioni con gli altri e partecipare alle attività quotidiane a casa, a scuola e nella comunità. Il deficit comunicativo può comprendere diversi aspetti tra i quali una compromissione della comunicazione verbale e non verbale, della capacità del soggetto di rispettare i turni comunicativi, dell’alterazione dei tratti vocali.

Un’app per PizzAut

Milano, aprile 2018, Samsung presenta l’applicazione PizzAut, nata dalla collaborazione con l’associazione PizzAut fondata nel 2017, la prima pizzeria in cui lavorano persone con autismo. Samsung PizzAut è un’applicazione progettata e realizzata appositamente per consentire ai camerieri, pizzaioli, personale di sala con autismo di poter lavorare e raccogliere le ordinazioni in modo più rapido e agevole, permettendo loro di gestire il ristorante in completa autonomia e diventare reali professionisti nell’ambito lavorativo, consentendogli di avere un progetto di vita per il futuro.

Attraverso l’applicazione i ragazzi, che potrebbero avere difficoltà a esprimersi sia oralmente che per iscritto, sono in grado di registrare le ordinazioni che passano alla cucina e interagire a contatto con il pubblico.

Le persone con autismo hanno la necessità di gestire ogni singolo compito dall’inizio alla fine, questa applicazione permette di comprendere esattamente il compito da svolgere e portarlo a termine in totale autonomia. L’interfaccia semplice e pulita è stata progettata attorno al loro processo cognitivo, l’uso dominante delle immagini, i colori che identificano le singole portate, la forma, lo stile delle icone, dei tasti e del testo aiutano i ragazzi a sentirsi più sicuri nel momento dell’utilizzo.

Grazie alla tecnologia oggi si fa un passo vero l’inclusione, si possono superare ostacoli che apparivano un tempo insuperabili, come leggere e poi scrivere il nome di una pizza che può rappresentare una difficoltà capace di generare una profonda frustrazione.

Fonti:

www.pizzaut.it

https://www.oltrelabirinto.it/news.aspx?idC=1528

https://notizie.tiscali.it/esteri/articoli/samsung-lancia-pizzaut-app-fa-lavorare-persone-autismo-00001/

https://news.samsung.com/it/la-tecnologia-di-samsung-al-servizio-del-sociale-con-pizzaut#:~:text=Il%20progetto%20PizzaAut%20e%20l,pubblico%20%C3%A8%20un%20elemento%20chiave.

https://www.vanityfair.it/benessere/salute-e-prevenzione/2018/04/19/samsung-pizzaut-app-per-aiutare-i-ragazzi-autistici-che-lavorano-in-pizzeria

https://www.dday.it/redazione/26400/samsung-unapp-per-aiutare-i-ragazzi-affetti-da-autismo

Letizia Tasca

Commenta questo post