STICK ‘N’ STACK: dallo stimming alla musica

Stick’ n’ Stack accompagna in un percorso graduale in 3 modalità che parte dallo stimming e arriva ad un primo approccio alla produzione della musica. Questo accade grazie alla sua trasformazione da un semplice oggetto che permette di scaricare l’energia grazie ad un movimento ripetitivo, a un piccolo xilofono portatile.

Modalità 1

La prima modalità di utilizzo è dedicata allo stimming. I cilindri cavi di legno di cui è composto sono attaccati tra di loro grazie a del velcro. Il movimento che si compie e il suono che producono strappandoli, offrono una sensazione tattile e sonora molto soddisfacente . Tirando poi il filo passante dai cilindri, afferrando la bacchetta in alto, essi si riattaccano tra loro, rendendo l’azione di strapparli ripetibile all’infinito.

Modalità 2

Manipolandolo potrebbe succedere che un pezzo vada a sbattere contro un altro. Accorgendosi del suono prodotto si potrà iniziare a battere i bastoncini tra loro, e quindi produrre dei ritmi. Questa seconda modalità di utilizzo, permette quindi, richiedendo movimenti molto semplici, di partecipare attivamente  durante l’ascolto della musica, anche in compagnia. Inoltre, nella parte inferiore dei cilindri, ci sono delle scanalature che ricordano lo strumento guiro. Esso può essere suonato con la bacchetta e intervallato all’altra azione. 

Modalità 3

L’ultima modalità, raggiunta grazie alla curiosità e alla sperimentazione, è quella dello xilofono. Attaccata all’oggetto c’è una piccola base (che in realtà si può anche separare, per alleggerirlo nelle altre modalità) su cui i cilindri possono essere incastrati, seguendo simboli e colori, per formare un piccolo xilofono. Le varie lunghezze dei pezzi cavi producono diversi suoni quando suonate con la bacchetta.

Esiste un sito dedicato all’oggetto, su cui si possono trovare diversi contenuti aggiuntivi. Sono presenti dei video illustrativi divisi in tre livelli, che aiutano e accompagnano nell’usare l’oggetto nelle diverse modalità. Questi video sono un primo approccio ad imparare a “leggere la musica” e suonare ciò che si vede.

È formato da quattro cilindri di legno cavi che connessi formano un asta di 28 centimetri di lunghezza. Ha un filo passante che lo rende un oggetto unico e evita la dispersione delle parti che lo compongono. È fatto principalmente in legno d’acero, per le sue proprietà sonore. È dipinto in colori accesi e  contrastanti, che permettono a più persone di distinguerli, con i dettagli fatti in bianco. 

In conclusione, Stick ‘n’ Stack ha come missione quella di permettere di scaricare l’energia che si accumula nei momenti di noia e di stress, e trasformarla in qualcosa di arricchente per la persona, nel pieno rispetto del suo benessere.

Articoli simili