Skip to main content

In America vengono usati ogni anno circa 146 miliardi di bicchieri per il caffè e, nonostante vengano riciclati, la carta di cui sono costituiti può essere riutilizzata fino a un massimo di 3 volte prima che le fibre divengano inutilizzabili.

Reduce.reuse.grow ha allora pensato di creare una tazza di carta post consumo che riutilizza le fibre dei centri di riciclaggio locali e le unisce a dei semi direttamente riconoscibili sulla superficie. In tal modo la tazza può essere piantata direttamente dall’utilizzatore, immergendola prima in acqua, o dismessa mediante cestini appositi da cui verranno prese e piantate per favorire processi di riforestazione.

 

Perché è smart: questo sistema trasforma il problema dell’elevato numero di tazze gettate ogni anno dando la possibilità di contribuire alla riforestazione.

 

Perché è sostenibile: come gli altri prodotti della stessa famiglia, le tazze sono costituite da materiali di recupero che, anche se gettati via senza seguire le modalità previste, si biodegradano entro 180 giorni permettendo ai semi di germogliare comunque.

Si tratta di un Concept che ha ricevuto dei fondi dai quali sono nel frattempo nati altri progetti.

https://www.restorationpackaging.com/copy-of-products?fbclid=IwAR2uLkZheCITSPjWGDJPrzcLxeFDvK4ctELdsHQjNDL7FO6t4TBsbYwHIFU

Leave a Reply